Materassini riscaldanti medicali

Facilità d’uso: appena acceso, il materassino comincia a riscaldare sino al raggiungimento della temperatura impostata sull’alimentatore elettronico. Solo la parte a contatto con il paziente trasferisce il riscaldamento per conduzione, il resto del materassino ha un comportamento inerte. Dispositivo medico di classe IIa, BF.

Intrinsecamente sicuri: non necessitano di termocoppie per il controllo della temperatura, l’alimentatore contiene un sistema elettronico di sicurezza per limitare la tensione secondaria al materassino e di conseguenza il riscaldamento massimo di 40°C in accordo alla EN80601-2-35. Il materassino in gel coesivo fornito in dotazione, riduce il rischio di lesioni da decubito, garantisce l’uso perfettamente steso del materassino riscaldante, distribuisce il calore uniformemente.

SELV (Safety Extra Low Voltage): una bassissima tensione di sicurezza di classe II, prodotta dalla trasformazione dell’alimentazione da 220Vac a 12Vac, viene erogata al materassino riscaldante garantendo la sicurezza al paziente da shock elettrici.

Polimeri di carbonio: una resistenza in carbonio, tramata all’interno di un tessuto in poliestere, permette il trasferimento di calore per conduzione alla sola parte del materassino a contatto con il paziente.

Versatili: grazie alla loro flessibilità ed a uno spessore massimo di 3 mm, si adattano a qualunque posizione del tavolo operatorio.

Finitura: a seconda dei modelli, poliestere o PVC. Latex free.

Radio trasparenti: durante una tomografia computerizzata non vi sono elementi di interferenza.

Termodinamica: il calore viene trasferito al paziente a contatto con il materassino, naturalmente, dal basso verso l’alto. Non necessitano di caratteristiche di autoestinguenza: la fibra di carbonio ha un elevato effetto joule con un conseguente e rapido trasferimento di calore ma non può incendiarsi se non in presenza di temperature esterne superiori a 3000°C.

Coperture monouso: a completamento del sistema si utilizzano le coperture mono-paziente della serie COVER atte a coimbentare termicamente il materassino riscaldante ed a separarlo fisicamente dal paziente.

Correnti disperse: inferiori ai limiti di norma. Vantaggi rispetto ai sistemi ad aria: temperatura di riscaldamento stabile, nessuna necessità di sostituzione periodica di filtri EPA, assoluta silenziosità, peso totale non superiore ai 3 Kg, necessità di un solo telo monouso, riscaldamento full body. L’assenza di movimentazioni d’aria e d’interazione con il campo sterile lo rendono sicuro e confortevole per l’operatore.